La Ginnastica Ritmica

logo-nastro-tondo.pngAlla scoperta della ginnastica ritmica.

La direttrice della A.s.d. Ritmica Tuscolana ci presenta questo sport che unisce l'eleganza della danza a elementi di coordinazione e maestria.

Patrizia Tupone è la direttrice tecnica dell'A.s.d. Ritmica Tuscolana, già tecnica regionale della Federazione Ginnastica Italiana, ex giudice di gara, si è laureata all'Isef di Roma. Insieme a lei parliamo di una disciplina emergente, la ginnastica ritmica.

Ho avuto come insegnante uno dei miti della ginnastica ritmica, la professoressa Marisa Aparo che mi ha trasmesso l'amore e la passione per questo sport bellissimo.

Perchè ha voluto aprire una struttura nel nostro territorio?

Questa zona era priva di strutture dedicate alla ginnastica ritmica e spesso nel passato dalla Federazione venivano fatte richieste di insegnanti che potessero lavorare in questa zona. Il nostro impianto è situato all'interno di un'ex fonderia degli inizi del '900 e all'interno si respira ancora quel fascino di archeologia industriale che colpisce chiunque vi si affacci.

Quali sono le caratteristiche della ginnastica ritmica?

E' uno sport prettamente femminile, anche se si inizia ad intravedere qualche competizione con la rappresentativa dell'altro sesso (vedi la ''coppia mista'' formata da un ragazzo e una ragazza), che unisce l'eleganza della danza alla coordinazione e maestria con i piccoli attrezzi (la palla, la fune, il cerchio, le clavette e il nastro) il tutto in relazione alla musica che è parte integrante dell'esercizio. Nella ginnastica ritmica diamo molta importanza:

  • all'allungamento dei muscoli: perchè questo ci dà la possibilità di rendere il movimento ampio ed elegante
  • alla preparazione fisica atletica: le nostre ginnaste devono saper eseguire salti con una decisa fase di volo, leggerezza, velocità di esecuzione.
  • alla danza: ci sono elementi di danza richiesti nella costruzione di esercizi di gara che conferiscono grazia all'atleta.
  • alla parte di pre-acrobatica: capovolte nelle varie forme, ruote, rovesciate.

A chi sono rivolti i corsi?

I corsi sono rivolti alle bambine a partire dai 4 anni. Queste vengono poi inserite nelle varie classi rispetto all'età, alla predisposizione fisica, etc. Abbiamo infatti i corsi di avviamento per le più piccine (corsi mignon e baby), corsi base, corsi intermedi, avanzati e agonistica. I nostri corsi hanno inizio alle 15,30 con le ragazze che vanno alle scuole medie e superiori per poi proseguire con le bimbe più piccole.

Qualche indicazione sui costi?

Il costo mensile di un corso si aggira intorno ai 50 euro per le più piccine, fino a salire agli 80 euro per coloro che fanno più ore di allenamento o che frequentano più corsi di danza.

Quale pensa sia il vostro punto di forza?

E' la passione per questo sport che ci spinge a migliorare ed a metterci sempre in gioco e che ci dà la voglia di un continuo rinnovarci e andare avanti.